8 ottobre 2005


Un grande saggio disse una volta: l'unica cosa che so è di non sapere. 


Una frase per me bellissima nella sua essenza. Tutti noi ignoriamo qualcosa. Per tutti noi c'è sempre qualcosa di nuovo da imparare, qualcosa che ci può sorprendere in mille inaspettati modi, sempre che non ci siamo abituati alla realtà. E chissà perchè fa capolino la mia compagna di sempre assieme alla musica: la tristezza. Mah...


Ho finito il libro. Non ho ancora deciso se mi è piaciuto il finale oppure no, anche se come dice giustamente l'autore era l'unico finale possibile. Come nella storia infinita.


il mio stato di adesso?



 


Come per il gattino di sinistra... mezza addormentata. E pensare che alle quattro arriva a prendermi il mio ragazzo.


Krishel...



Sveglia!!



 


 


Nessun commento: