23 novembre 2005


Girando per caso nei vari blog di splimder mi è capitato di vedere un test psicologico. Sapete quanto sono curiosa su me stessa e così sono andata subito a farlo. Qui sotto il risultato...



 


 



 



 



 
























Orienamento




Funzione dominante




Funzione d'appoggio




Funzione terza




Funzione inferiore




Tendenza




Introverso




Intuizione




Sentimento 




Pensiero




Sensazione




Percettiva





 



 



 



 



 











Per questo tipo introverso, è di primaria importanza essere coerente con i valori nei quali crede. Possiede una sorta di senso etico naturale o spontaneo che diventa spesso segretamente comunicativo. In sua presenza le persone tendono a rispettare e seguire i valori nei quali crede. Esercita quindi un effetto positivo sugli altri. È una persona calma e riservata. È sensibile e capace di trattare la gente in maniera molto differenziata. Sa infatti percepire, grazie alle sue ottime qualità intuitive, le differenze e le caratteristiche delle persone che ha di fronte. Malgrado queste doti, può però apparire come un individuo freddo e distaccato a causa della sua introversione che lo porta o non aprirsi facilmente. È difficile da conoscere ed è molto selettivo nelle sue amicizie. Ha tendenza a idealizzare le relazioni che per lui sono importanti con il rischio di subire alcune grosse delusioni. Ha inoltre tendenza a personalizzare molto le situazioni con il risultato di essere facilmente ferito o più semplicemente offeso. Ed essendo introverso tende a non “esternare” i suoi sentimenti quando sono stati feriti: si tiene tutto per sé. La sua funzione inferiore è la sensazione. Non è quindi particolarmente realistico e pragmatico. Rischia di saltare troppo velocemente alle conclusioni, tralasciando l’analisi di fatti e dettagli importanti. Preferisce seguire le sue ispirazioni, rischiando di commettere degli errori che potrebbe evitare. Non ama prendere tempo per essere preciso. È una persona creativa e curiosa. Aperta ed interessata a fare nuove conoscenze ma anche a conoscere nuove idee, libri, iniziative. Ha frequentemente un amore spiccato per l’arte. Può essere un buon comunicatore che si esprime in maniera appassionata. . Ha bisogno di periodi di solitudine o di isolamento. Può avere delle forti spinte religiose o interessi spirituali. Sul piano lavorativo può essere attratto da professioni che abbiano una componente umana, relazionale o basata sul linguaggio. È forse il più intellettuale tra i tipi sentimento. È inoltre molto leale nei confronti di una organizzazione capace di essere in sintonia con i suoi valori personali.



 



 



 



 





 La mia fatina è in vacanza per cui dovrò rimandare il mio post. Forse alla fine è meglio così. Dovevo essere crudele con me stessa e non lo sarò subito. Però quel maledetto post che ho letto per caso eccome se brucia ancora dentro me.

1 commento:

EderaStigma ha detto...

ma krishel!
tu credi davvero che un test possa definire te? sul serio? un test standardizzato potrebbe mai definire davvero Krishel? tu , unica e speciale in mezzo a miliardi di persone? non so ma sinceramente non credo, credo che tirino due somme, mettano assieme 4 esperienze e ne facciano una bella brodaglia in cui immergere le persone in categorie.
tu sei in quella percettiva.
bella scoperta lo sei si, ma non ci voleva tanto a dirlo, l'essere umano e' percettivo per kit biologico, sei introversa...beh si ! anche chi appparentemente e' estroverso e0 fondamentalmente prioettato dentro di se.
vabbe non sta a me trarne conclusioni, ma me sembra una s....
sorry! :-)
ti abbraccio
Edera