4 novembre 2005


 INIZIO RACCONTO PARTE SECONDA
Però la Torre diventa anche il simbolo di una profonda frattura tra i ben accetti e gli esclusi. L'armonioso ciclo che esisteva quando Theo era in vita ha cessato d'esistere: il popolo del cielo non ha più di che nutrirsi e la terra inaridisce senza nessuno che si occupi più di lui. Ion comincia a credere che dietro il fulmine che ha ucciso suo padre ci sia l'ombra di un complotto ordito da Skyboy e dai suo simili e incomincia a costruire ordigni per distruggerli. Skyboy viene arrestato e rinchiuso in prigione. Sophia, grazie all'intercessione di sua madre riesce a introdursi nel carcere nel tentativo di liberare il suo amato. Al termine di una cruenta battaglia Skyboy scappa dalla torre e Ion. guardando dall'alto in basso, si rende conto per la prima volta del disastro che ha provocato distruggendo tutto quello che suo padre aveva amorosamente creato. Sconvolto dai sensi di colpa si lascia cadere giù. La gente di Skyboy inferocita fanno saltare la torre e sfortunatamente Beth non riesce a salvarsi in tempo. Con il cuore a pezzi rimane Sophia. Aveva conservato gelosamente quella ghianda che suo padre le aveva regalato come simbolo della sua famiglia e la seppellisce insieme ai copri della madre e del fratello. Skyboy la porta via con se per confortarla e metterla al sicuro. I due giovani si sposano, la vita continua e quando Sophia ritorna alla tomba si accorge che la ghianda aveva fatto fiorire una piccola pianta di quercia. Sophia sorpresa e piena di speranza, chiede a tutti di inviare la propria energia verso quella pianta che cresce sempre più rapidamente diventando un bel albero forte e rigoglioso. Incomincia a piovere e l'acqua scende sempre più incessantemente: la terra che prima era arida diventò zuppa e fangosa. Ai superstiti non rimase altro da fare che rifugiarsi sull'albero. Sophia aspetta un figlio e quando nasce decidono di chiamarlo Ovo. Nel frattempo il mondo si è capovolto, quello che una volta era cielo adesso è terra e viceversa. Sophia che ha ereditato il dono di vedere il futuro da sua madre dice che Ovo è la speranza per il futuro in cui cielo e terra saranno di nuovo in armonia. Un grosso nido viene allestito e riempito di cibo e Ovo viaggerà per quello che è rimasto del mondo alla ricerca di un post dove costruire il domani...





 



Se vi ho raccontato questa favola c'è un motivo. E il motivo arriverà nel terzo post. Quando? Solo quando la mia fatina deciderà.

1 commento:

EderaStigma ha detto...

aspetto il seguito con interesse...e' strana e pero' bella:)
un abbraccio edera