19 novembre 2005




Quintessenza.



“Incantata.
A osservare l’armoniosa danza
e la gioiosa scoperta
del fragrante aroma dei fiumi
e dei laghi,
e dell’immenso cielo capovolto
chiamato mare.
Ad ascoltare il vento,
il miglior confidente,
foriero di sussurri potenti
e arcane verità.
I tuoi solidi figli
con i rami elevati all’empireo,
gli ubertosi frutti,
orgoglio e splendore
della munifica Terra.
Tra le madri la più dolce.
Siamo così distratti alle tue severe lezioni…
Inchinarsi.
Al cospetto del Fuoco,
il sapiente alchimista,
nei tuoi occhi il riflesso
della tua placida forza,
della mia essenza profonda.
Il tepore e la gioia,
il soave sapore:
è il volo dell’anima
nel suo ritorno a casa…” K. 18/11/05



Scusate se dissacro l'atmosfera della poesia ma ho ritirato gli esami e ho scoperto che almeno non sono diabetica. Il problema è che il dottore non mi ha messo negli esami i valori che a me veramente interessavano e che avrei voluto portare martedì dal dietologo. E così dovrò rifare le analisi. Krishel vampirizzata ma contenta. E questa poesiola che è qui sopra l'ho composta stamattina mentre ero in ufficio. Non sparate sulla scribacchina, please.





"Bonne nuit,



bonne nuit,



 buona notte..."

1 commento:

Ecate3 ha detto...

Bella foto! anche le mie gatte dormono sotto le coperte :o)
Un abbraccio forte, Ecate