19 luglio 2006



Ho bisogno di una flebo di caffè. Si, ok, va bene gli amici ma devo smettere. Devo smetterla con le cattive abitudini, devo smettere di andare a dormire ad orari impossibili perchè so che poi alla mattina non riesco davvero ad alzarmi e connetto ancora peggio del solito. Lo so vi sembrerà impossibile ma è così. Sabato pomeriggio la vostra padrona di casa sarà invitata alla cerimonia in chiesa di un matrimonio di un'amica assieme a Davide. Cosa ci vado a fare lo sa solo la Dea. Sarà una giornata di depressione pura, nero distillato al 100%. Perchè? Perchè vedrò un'altra di quelle cose che ovviamente a me non sono concesse, che non sono scritte nel mio corredo genetico del destino: il matrimonio.  Non credo che mi sposerò mai allo stato attuale delle cose ed è veramente triste. Non che mi importi molto a dir la verità adesso. Quando ero piccola sognavo il giorno del mio matrimonio, come fanno tutte le femminucce, e ricordo una costante: la presenza di mia madre e mio padre. Ovviamente quello che sogno io per la mia vita e la realtà delle cose non vanno mai di pari passo ma questa è una lezione che, purtroppo, ho imparato fin troppo presto. Krishel amara come il fiele.

3 commenti:

PlacidaSignora ha detto...

Però c'è anche l'antico proverbio che dice "Ad ogni matrimonio se ne combina un altro".
Mai dire mai, quindi.
E sorridi, bimba mia! ;-***

LauraGDS ha detto...

Perfettamente d'accordo con placida signora: sorridi! E poi.... Cos'è ciò che conta del matrimonio? la cerimonia che ti salassa energie fisiche mentali ed economiche o il fatto di aver trovato LA persona con cui vuoi passare il resto della tua vita?
Pensaci bene cucciola, che mi sa che tu sei già sposata e non te ne rendi conto....

mammagiovanna ha detto...

Krishel? Notte tesoro...si sposano? e che tè frega?vai e divertiti se puoi, ma si che puoi e sbafa e se ci sono i gamberoni, fai come abbiamo fatto con i miei piccoli al matrimonio di mio fratello 3 anni fa...abbiamo chiesto tutti i bis possibili e immaginabili ...ahaha