26 luglio 2006

Molto, troppo spesso le mie paure sono immotivate. Soprattutto se riguardano le altre persone. A distanza di mesi di un fatto, che adesso non sembra neanche più così importante come lo era quando è successo, mi sono decisa a ricontattare una persona su msn. Era tanto che volevo farlo ma non mi decidevo presa com'era dalle mie personali paranoie, dal senso di disagio che mi accompagna praticamente da quando ho coscienza di me e del mio spirito, dalla mia paura di essere in qualche modo fonte di disturbo, di disagio, per qualcun altro. Alla fine poi mi sono resa conto che, personalmente, a questa persona non avevo mai fatto nulla di male e quindi, razionalmente, perchè avrei dovuto pensare quanto ho pensato prima? Ma tant'è lascio sempre parlare troppo le mie paure. Penso l'abbiate capito: sono in fase di riconsiderazione della mia intera vita. Ho anni e anni di idee sbagliate, di paure, di situazioni autoinflitte( che avrei potuto evitare se solo fossi riuscita davvero a fare valere meglio e maggiormente le mie ragioni)da rivedere e da accantonare. Evidentemente è giunto il momento per me di cominciare a richiudere per benino qualche ferita che è rimasta ancora aperta.
P.S. Il server che ospita le foto del mio template è in down per cui oggi non si vedono. Si tratta di un disguido momentaneo...

2 commenti:

utente anonimo ha detto...

vola falco vola e non planare mai MAI MAIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII

krishel ha detto...

Questo che ha commentato è sicuramente il mio papà di spirito: Orman. Benvenuto a casa mia...