4 ottobre 2006


Ci sono delle volte in cui mi stupisco da sola. Assumo un tono da vecchio saggio che penso non appartenermi molto. In una conversazione con un mio amico parlando della musica in generale ho detto:  sono vibrazioni speciali che portano percezioni insolite, di difficile comune comprensione. Bisogna mettere in share queste vibrazioni per aiutare chi ha iniziato il cammino verso il Tutto. Il disco che vedete qui sopra mi è stato consigliato dal “re del nulla”. Mai un consiglio musicale fu così azzeccato. Martin Grech ha 23 anni, ha stoffa da vendere e tutto il tempo per affinarsi e fissare un suo stile personale. Unholy è un gioiellino emotivo di pregevole fattura. E’ un pittore che non disdegna di utilizzare tutte le sfumature sonore rifacendosi a varie ispirazioni: dai Nine inch nails, a Peter Gabriel (quello di Passion tanto per intenderci), a Brendan Perry dei Dead can Dance e ancora altri. Riesce a colpire l’attenzione dell’ascoltatore anche quando è consapevolmente irritante e fastidioso:  “I am chromosome” ne è un lucido esempio. La perla del disco è Elixir. Per rendervi l’idea immaginate il canto di un angelo, appena disceso dal Paradiso, che osserva con infinita tristezza l’essere umano all’apice dell’autodistruzione. E’ un attentato alle coronarie delle persone ipersensibili,  è una lancinante e soffertissima gemma preziosa da trattare con le dovute cure e cautele. In una parola sola: DEVASTANTE. Grazie mille del consiglio, amico, a buon rendere.

4 commenti:

Subway05 ha detto...

(ora mi uccidi) ehm... con i Genesis ho avuto sempre difficoltà di approccio, riprenderli sotto una luce diversa è nella lista delle cose da fare (soprattutto ora che sembro ben disposto nei confronti del prog di quegli anni). Comunque tra quegli album ho messo solo quelli che sono stati più importanti per me, a metterli tutti sarei impazzito.
Metti pure il link se vuoi, così metto anche il tuo

Subway05 ha detto...

(ora mi uccidi) ehm... con i Genesis ho avuto sempre difficoltà di approccio, riprenderli sotto una luce diversa è nella lista delle cose da fare (soprattutto ora che sembro ben disposto nei confronti del prog di quegli anni). Comunque tra quegli album ho messo solo quelli che sono stati più importanti per me, a metterli tutti sarei impazzito.
Metti pure il link se vuoi, così metto anche il tuo

Mauri53 ha detto...

be!! anche i Cream ...non erano male

Mauri

Mauri53 ha detto...

be!! anche i Cream ...non erano male

Mauri