29 ottobre 2006



Mi sono svegliata con una strana sensazione addosso: ho guardato l'orologio, il cambio non l'avevo ancora fatto. Leggo 8:53. Birillo in sottofondo che miagola per reclamare il suo pasto. Mi dico: ok sono quasi le nove posso alzarmi per dargli da mangiare. Accendo il pc, leggo l'ora del sistema e reprimo a stento una parolaccia perchè mi rendo conto che potevo dormire ancora un pò. Mi viene da esclamare: io odio l'ora solare con il tono del puffo brontolone. Però non posso farlo. In casa stanno dormendo tutti eccetto me. Poso per un attimo le cuffie e il lettore con cui avevo trascorso la notte. Continuo a tentare di togliere il canale con i sogni,inutilmente. Quelli arrivano ugualmente, i messaggi dall'inconscio devono viaggiare e non essere ignorati ma hanno un peso e un costo indicibile per la mia anima. La giornata inzia, signori e signori si va in scena. Me e il rituale del caffè mattutino...
P.S. Ma perchè devo sentirmi in colpa se alla domenica mattina ho voglia di pigrarmela un pò? Ho bisogno fortemente di Samhain.

Nessun commento: