5 novembre 2006


La consueta passeggiata al Porto antico molto spesso può essere l'occasione per delle sorprese. E' quello che mi è accaduto oggi pomeriggio. Si tratta di una delle tante iniziative che Genova organizza per il Festival della Scienza. Questa era una mostra a libera entrata e prendeva la figura di Superman come scusa per spiegare alcune cose molto interessanti. C'era l'angolo dedicato ai suoni. Attraverso filmati e contributi sonori, mostravano dei rumori che solitamente non sentiamo oppure a cui prestiamo poca attenzione: il camminare di una lumaca, un geco che si arrampica, una farfalla che sballe le ali, una medusa che avanza nell'acqua, la brina che si scioglie (il suono è sbalorditivo per la sua forza) e le bollicine di un bicchiere di birra e le dita che tamburellano sul vetro. In un altro padiglione mostravano come è possibile sollevare i carichi attraverso il gioco di leve, c'era una pista per gli aerei di carta (e un bambino è stato talmente abile da costruirne uno che volava perfettamente), la velocità della luce e la possibilità che da di far viaggiare le informazioni attraverso le fibre ottiche e molto altro ancora. Se siete a Genova oppure passate di qui in questi giorni provate a dare un'occhiata. Ve lo consiglio.

1 commento:

sgangh ha detto...

E così scopro che sei di Genova... gran bella città, anche se non ci sono mai stato! Sei la seconda blogger ligure che mi capita di conoscere.
Cmq son qui per stuzzicarti ancora una volta su Peter Gabriel. Ho appena ritrovato un mio articolo di quattro anni fa dove parlavo anche di lui. Leggilo e dimmi che ne pensi:

http://www.musicalnews.com/articolo.php?codice=2509&sz=6

Max