1 gennaio 2007


Alla fine la mia maschera ha funzionato talmente bene che non mi sono accorta della differenza. Ho passato una bella serata con degli amici. Ho trovato una persona sulla stessa lunghezza d'onda, anche questa con un qualcosa da dimenticare, abbiamo parlato di tutto e di più ed ero veramente tranquilla e serena. Sia Davide che io ci eravamo lasciati con la promessa di rimanere amici. Infondo è stata una decisione presa di comune accordo e, se non fosse stato per l'influenza, sarebbe stato anche lui ospite gradito. Ho chiamato a casa per dirglielo ed era veramente contento. Contento della telefonata, l'ha trovata una cosa piacevole. Ho anche mangiato più del dovuto ma il fascino di veder preparare una crêpe alle tre del mattino con la Nutella, per altro buonissima, il fascino della tranquillità di osservarci giocare a Trivial Pursuit e di vincere, però ammazza quante ne so...

Tutte queste cose mi hanno incantato e mi hanno restituito un animo sereno, quasi fiducioso. Vado a dormire tardi ma con un cuore più leggero di una piuma. Era una sensazione che non provavo più da una vita. A tutti quelli con cui ho trascorso questa fine dell'anno dico grazie. Alla grande grande. E soprattutto grazie alla Dea perchè ha fatto in modo che andasse proprio così. E scrivo qui la stessa cosa che ho scritto sul terzo occhio: Auguri. Per tutto quello che volete. Ve lo meritate e se qualcuno vi dice il contrario, fate finta di nulla perchè non sa di cosa sta parlando...
Mi gira così.

Nessun commento: