13 dicembre 2006



Tra le varie castronerie che puntualmente si inventano a Natale per far spendere i soldi in oggetti inutili c'è la hug shirt. Ho sentito ricorrere questa notizia in due radio diverse. In cosa consiste? La Hug Shirt è una maglietta elastica con dei sensori applicati al tessuto, il suo uso è molto semplice: i sensori si collegano automaticamente via Bluetooth al cellulare, tramite sms può ricevere degli abbracci, cioè, una serie di impulsi che vengono trasmessi ai sensori della maglietta dove vengono riprodotti gli abbracci virtuali. Se la persona che vuole inviare gli abbracci utilizza una Hug Shirt gli basterà sfiorare la propria maglietta o abbracciarsi per inviare lo stesso tipo di impulso alla persona che si trova dall’altra parte del mondo, se non si dispone di una Hug Shirt sarà possibile inviare tramite sms con appositi comandi il tipo di abbraccio o vibrazione. La mia domanda impertinente è questa: ma regalare invece degli abbracci veri, reali, concreti da persone fisiche è chiedere troppo? Comunque la notizia mi ha dato la scusa per postare l'immagine di una vera delizia per gli occhi: una favolosa maglietta dei Tool (lo so sono ossessionata). Non mi chiedete se è originale o no perchè non lo so. Ho trovato questa immagine con il motore di ricerca per immagini. Quale? Questo: Picsearch. Per una alla perenne ricerca di immagini come me è stato come scovare l'albero della cuccagna. Accidenti non ho azzeccato la tonalità giusta di blu...
P.S. Grazie a Samuele e a Maxime ora i miei feed sono completi. Many thanks!! Come fare? Seguite le istruzioni in questo post:
Più feed per tutti.

1 commento:

timetable ha detto...

La t-shirt che dà gli abbracci?Ma che tristezza!!!
Ciao!