15 febbraio 2007




Eterna risata
"A terra
sto strisciando.
E' l'anima distrutta,
è il sacro fuoco estinto.
Dentro me.
Striscio
come i vermi che si pascono
di questo cadavere vagante.
Sono morta?
Sono viva?
Torna a casa, amore.
Mi ritroverai lì.
Riderò sonoramente
del tuo stupore,
del tuo dolore.
E riderò.
Saprai sostenere lo sguardo
o mi eviterai ancora?
Da lontano sentirai la risata.
E' il nulla che hai dimostrato di essere.
Ti ci riconosci, dolcezza?
Riderò.
Di te."K. 15/02/07 modificata il 16.


P.S. Grazie Zio Trent. Dedicato a tutti quelli che stanno soffrendo in questo momento. Io vi capisco. Non sapete quanto.

Nessun commento: