5 marzo 2007

Lettera per un amico


Non ho i titoli nel mio blog ma se ci fosse questo post lo chiamerei Lettera per un amico. Non so come iniziare e dire quello che ho dentro. Dovrò comunque trovare le parole per farlo. So che in un certo senso è calato il silenzio tra noi, semplicemente perchè il mio abisso ti è arrivato con forza (anche se l'avevi chiesto tu, anche se mi hai forzato a farlo. Sapevo bene quale sarebbe stata la reazione alle mie parole) e, ovviamente, non è stato di tuo gradimento. Inoltre immagino come ti debba essere sentito dentro, lo capisco bene. Succede anche a me quando non riesco a essere utile a qualcuno e questo ultimamente mi accade troppo spesso. So anche che avresti voluto squarciare il silenzio, che avresti voluto provocare una reazione di qualsiasi tipo. Non è accaduto ma non devi sentirti in colpa per questo, non ti devi sentire in dovere di tentare chissà cosa per me. Tutte le energie che hai spendile per te stesso, penso che tu abbia da risolvere un sacco di cose senza che ti metti a occuparti di me. E poi stamattina quel maledetto commento sul blog di msn ha tirato fuori la parte peggiore di me e mi sono sfogata. Ti avevo avvertito che non erano per te quelle parole e comunque ti è sfiorato il dubbio, ed è calato nuovamente il silenzio. A me spiace per quello che provi, mi spiace per te, mi spiace per il tuo senso di frustrazione e impotenza. Stacca i contatti da me, se ti serve per stare meglio, lo capirei. Non voglio essere causa di dolore per nessuno, tutto qui.

2 commenti:

JoeSkanner ha detto...

gran brutte bestie i "malintesi" ...

Alicesue ha detto...

krishel, avrei bisogno di una mano. Te la senti di farmi o l'oroscopo personale o le carte o tutti e due? devo prendere delle decisioni molto precise ed ho pochissimo tempo per farlo. Meno di due settimane.
Quindi, come sempre in questi casi, mi affido anche a queste cose... forse ti sembrerà stupido, ma rischiare inutilmente non mi va. Magari sono una sciocca, ma tentar non nuoce... L'anno scorso mi sono affidata alle carte e mi è andata bene...