9 aprile 2007

Hollywood in memoriam...


Non me lo ricordo molto bene ero piccola. Mi trovavo vicino a mia madre ed ero in fila come tanti altri che si trovavano li per vedere da vicino le stelle del cinema. Dopo tanti sacrifici mia madre era riuscita a coronare il suo sogno: partecipare alla premiazione degli Oscar come spettatore. Me ne parlava in continuazione e alla fine ero arrivata a condividere lo stesso sogno. Eravamo vestite molto eleganti quel giorno, ed eravamo in fila. Si è sentito un grosso boato e poi...
Non ricordo molto. C'era gente che urlava straziata dal dolore, per terra c'erano corpi sanguinanti. Ricordo che chiamavo a gran voce la mia mamma ma non rispondeva. Poi vennero i militari e ci dissero che dovevano evacuare la città di Los Angeles. Hanno parlato di bomba atomica e il peggio doveva ancora arrivare. Non seppi mai cosa ne fu di mia madre. Persi tutti i capelli, il mio corpo subii diverse trasformazioni. Guardatemi. No, non riuscite a guardarmi, io sono un mostro.
La mia unica colpa?
Aver condiviso un sogno con una persona di cui non so più nulla e il cui ricordo è andato svanendo nel tempo...

3 commenti:

LauraGDS ha detto...

tesora sei talmente tanto criptica che prima o poi , se non lo faccio io, quancuno ti chiederà l'indirizzo del tuo spacciatore....

krishel ha detto...

Laura lo so che sono criptica. Al momento giusto spiegherò tutto quanto.

mammagiovanna ha detto...

Che storia...incredibilmente bella e forse anche vera?