13 aprile 2007

Year Zero's coming...








Respira, lentamente, non aver paura alla fine farai quello che vorremo. Vogliamo sapere tutto di te: tutto ciò che fai, ovunque vai... Tutto. Vogliamo tutto. Respira e lasciaci entrare dentro di te. Era questa la forma di controllo che vigeva nel mondo prima che il Grande Distruttore arrivasse a fare piazza pulita di un mondo in decomposizione. Riguardo indietro agli ultimi giorni e mi accorgo che è stata tutta una follia. Le acque che diventano rosse, la droga in circolo nei nostri corpi e noi eravamo inconsapevoli. All'indomani della grande catastrofe ci siamo svegliati e il sole sembrava un vecchio amico. E' cominciato. Si sono aperti i cieli ed è stato come vivere all'interno di un eterno scontro tra macchine. Il tempo sta rallentando e se avessi ancora un secondo penso che ti prenderei per mano. Ti ricordi quando...e tutte quelle volte in cui...e quello che avremmo...e quello che dovevamo...Io so. So che ricordi. E come lo giustificheremo? Noi sapevamo tutto, nei nostri cuori. Sapevamo. E abbiamo detto che non era importante. Abbiamo provato ad andare avanti e adesso, non importa più ormai. Nell'ora del declino. Presto tutto sarà detto e fatto e torneremo ad essere una cosa sola. E... sarà... la fine.
Biasimo su di noi, maledetti sin dall'inizio, che Dio abbia pietà dei nostri piccoli sudici cuori. Biasimo su di noi per quello che abbiamo fatto, non meritiamo più nulla. Non ne uscirai più, non prenderai più la via facile, tutto questo è una conseguenza di quello che è nato dalle tue mani. Credo in questo genere di cose. E troverai davvero, quando chiuderai gli occhi, un posto dove fermarti ed essere in pace? Credo che volessi dirtelo, quando la luce incominciò a scemare e i cieli caddero. Presto saremo una cosa sola. Presto sarà tutto finito.

1 commento:

uneclissidiluna ha detto...

Essere una cosa sola: un'idea meravigliosa ma allo stesso tempo mette un pò di paura..
Appena puoi passa a fare un test sul mio blog!
Un abbraccio!