8 agosto 2007

Follia


Ci sono video assolutamente folli che ogni volta che li vedo mi strappano un bel sorriso. E' un pò di giorni che vedo la canzone e il video che vi mostro qui sopra. E' semplicemente assurdo e, soprattutto, ha a che fare con una cosa che io adoro: le maschere di carnevale. Si avete capito bene. Se c'è una cosa che io adoro è il travestimento, quella capacità di essere per un periodo dell'anno una persona diversa da me. Fin quando è stato possibile la maschera di carnevale per me era una missione da organizzare l'anno prima per la sua realizzazione. Volete la verità? Il mio sogno era sfondare il tabù e travestirmi con un costume che tutti quanti reputavano un costume maschile. Ero letteralmente stufa di tutte quelle damine, principesse e altre lezioserie assortite. Ne avevo orrore e schifo. Ci sono riuscita un anno vestendomi da lord inglese: bombetta, bastone e vestita elegantemente come un lord, con i baffi disegnati con la matita. Poi è venuta la passione per Peter Gabriel e mi sono disegnata addosso la sua maschera facciale da scimma al meglio che potevo. Avessi avuto accesso alle foto che ho ora sarebbe venuta meglio. Tutto questo però viene puntualmente frustrato. Ho solo due amiche che non amano travestirsi. Ogni anno mi dicono: quest'anno ci travestiamo? Io dico basta che mi avvisate almeno un paio di mesi prima per ideare una maschera decente. E ogni anno sempre la stessa storia: non si fa nulla. C'è stato un periodo che ho accarezzato l'idea di imparare a cucire per farmi i costumi da sola. Anche questo accantonato. Non ne vale la pena. Tanto fatica per cosa? Quella del travestimento è una cosa che amo solo io...
P.S. In questi giorni stanno facendo la pubblicità all'enciclopedia del patchwork. Sarei quasi tentata di prendere il primo fascicolo e vedere se è qualcosa a portata delle mie mani non propriamente abili.

Nessun commento: