9 settembre 2007

The flood

E' come se in questi giorni mi fosse piovuto addosso quel personale diluvio di cui parla Gabriel nella canzone che vi faccio sentire in sottofondo. Mi sono resa conto di molte cose, e ho rivissuto certi eventi, anche se non riguardavano me ma un mio amico, l'impatto non è stato meno devastante. Queste parole le dirò solo per me, perchè le devo esprimere. Dicevo è come se un diluvio mi fosse piovuto addosso e le barriere che mettevo tra la me più profonda e quella in superficie sono cadute. Dopo tutto quello che è successo, i danni che sono stati fatti, il dolore, le cattiverie gratuite, le parole grosse che sono volate, eppure...eppure. Una parte di me ha nostalgia di un'amicizia e di un legame spezzato che non credo verrà risanato mai più. Ci sono quattro parole che me le tengo qui nelle dita e non riesco a scriverle. Parole che devo lasciare andare per stare meglio. Ho imparato che sono incapace di odiare, anche nelle circostanze peggiori, anche quando vengo provocata, è più forte di me. Non so odiare. Nonostante tutto io... Nonostante tutto ti voglio ancora un bene dell'anima. So che queste parole possono sembrare sterili ora ma questo è quello che ho dentro.

Nessun commento: