18 settembre 2007

Strani incontri

C'è una presenza pelosa che si aggira tra gli scaffali e i corridoio della biblioteca Berio di Genova. Si avete capito bene: di tanto in tanto quando vado a caccia di libri mi capita di fare incontri con un simpatico micio. Suppongo che sia di qualcuno del personale perchè è pulito, ben pasciuto e con il collarino. E' talmente placido e simpatico, non ha problemi a trovarsi in mezzo alla gente, si lascia accarezzare. E una volta mi è addirittura capitato di vederlo dormire su una poltrona. Aveva il dorso attaccato allo schienale della poltrona e le zampette tutte all'insù. Era rilassato completamente e chi ha a che fare con i felini sa che non è una cosa comune, deve essere un'ambiente che li rassicura. La posa che teneva era molto simile a quello che vi ho mostrato nell'immagine di inizio post. Ho fatto a botte con una caffettiera da due tazze e ha vinto la caffettiera. Nel senso che non è uscita una goccia manco a picchiarla e ho dovuto fare due caffettiere piccole da una tazza. Leggetemi nel pensiero. Io non vi dirò nulla: ditemi qual'è il mio sogno proibito ora.

Nessun commento: