17 febbraio 2008

That voice again



Si ringrazia Dayxdreamer per la splendida immagine.



Nell'ultimo post di LauraGDS si parla di musica e mi definisce talvolta troppo professionale. Mi ha fatto il più bel complimento che abbbia mai ricevuto ultimamente. E mi ha ispirato questo post. Ormai l'avrete capito dopo tutto questo tempo che mi leggete: io amo la musica in maniera viscerale. Se fosse possibile vorrei potervi fare entrare dentro di me per capire le sensazioni che mi suscita ogni volta che l'ascolto. E troppo spesso invece mi trovo ad aver a che fare con persone che non amano la musica in questo modo. Scherzosamente li definisco gli "entomologi". E mi dispiace, ho l'impressione che in qualche modo si perdano qualcosa. Da queste mie conversazioni ho imparato a creare un codice comune, una base che possa essere comprensibile. Ci provo, non è detto che ci riesco. Perchè non sempre le parole bastano per colmare il divario. Anzi a volte tutte le parole del mondo non sarebbero sufficienti. Ma per l'amore che ho verso la musica, per tutto quello che mi ha dato, io devo tentare. Devo moltissimo alla musica, più di quanto traspare dalle mie semplici parole. Nei momenti di difficoltà, di estrema solitudine, c'era solo lei. E continua a esserci ogni giorno della mia vita. Di solito dico di non avere sogni. E' per paura che non si possano mai realizzare. Ma da quando ascolto musica, ho sempre sognato di fare la giornalista o il critico musicale. Poter fare esattamente quello che faccio qui dentro nella casa. Poi come al solito la vita mi ha portato altrove. Ma la voglia e la forza di scrivere, quella non l'ho mai persa...

Nessun commento: