25 marzo 2008

Bella scoperta




Ispirata da un commento ero indecisa se postarvi il video di Parco Sempione oppure parlare d'altro. Ho fatto una scoperta molto ma molto carina: si chiamano Devotchka e sono di Denvere. Ma per darvi una vaga idea del tipo di musica, a parte il video che vi mostro, mischiate sapientemente i Radiohead di The Bends, un pizzico di Talking Heads, a volte la voce mi ricorda David Byrne non so perchè, certe sonorità tipiche balcaniche (Bregovic vi dice nulla?) e altro ancora. Cito dal forum Rock e Dintorni: "A volte, le cartine geografiche mentono, cosi come le carte d'identità. i devotchka ne sono un chiaro esempio: vegono da denver, nel colorado, ma a sentire la loro musica sarebbe più opportuno ritenerli lituani e albanesi. il motivo? semplice, la miscela gitana della loro musica: violini, pianoforti, fiati miste a chitarre elettriche e voci da piano bar. il tutto, può alla fine risultare un folk rock mariachi di grande presa e facile fascinazione.

IL CASO:
uscito nel 2004, hot it ends? è il loro disco più famoso e per la critica il più bello, in qualche caso si è letto anche di capolavoro. "do you love me", traccia di apertura del disco è stata utilizzata per il film "Everything is illuminated", con la quale ebbero la fortuna si farsi conoscere. Negli anni, il loro show d'altri tempi si è pure permesso di accompagnare l'esizibioni fetish della modella dita von teese, ex compagna di marylin manson. In attesa di un nuovo album, l'anno scorso [2006 N.D.K.] sono tornati sul mercato con il mini album dal nome curse your little heart, dove si lasciano andare ad un'irresistibile tango nella title track. La carovana è comunque attiva sin dalla fine degli anni '90 e fino ad oggi hanno pubblicato la bellezza di 5 dischi:

* SuperMelodrama (2000)
* Triple X Tango (2002)
* Una Volta (2003)
* How It Ends (2004)
* Curse Your Little Heart (2006)

la voce di nick Urata è il vero punto di forza: croner (sentire la cover di "somethin' stupid"), più rock e spaccona e se il caso più sensuale. Una band per chi è curioso di sentire la perfetta via di mezzo alle scorribande gipsy punk dei gogol bordello alle orchetrazioni balcane di goran bregovic. Ammalianti.

Formazione:

* Nick Urata: - Vocals, guitars, piano, trumpet, theremin and bouzouki
* Tom Hagerman - Violin, accordion, piano
* Jeanie Schroder - Sousaphone, upright bass, vocals
* Shawn King - Drums, percussion, trumpet" (grazie mille minister)
P.S. di servizio per il gatto: ti ringrazio per la gentile offerta ma penso che produco già di mio abbastanza sostanze stupefacenti. Penso che tu ormai te ne sia accorta da tempo.

Nessun commento: