11 giugno 2008

So called life


Qui c'era un post sfogo ma ho deciso che preferisco parlarvi di cose che mi piacciono e mi portano luce. Una di queste è il nuovo disco dei Coldplay. Chris Martin e soci hanno fatto un gioiellino di disco. Ha un titolo lunghissimo: Viva la vida or death and his all friends. Un titolo programmatico direi, dato che qui ci sono tutte le sfumature che possiamo incontrare nella vita, l'amore, lo smarrimento, la morte. Gioia, bellezza, tristezza e ancora tanto altro. Sembra un disco fatto in piena libertà: idealmente è il disco che sognavo di sentire dal loro esordio, con la voglia di scrivere delle sane e solide canzoni rock. Solide ma non banali. La titletrack è la storia la genesi del potere, descritta in prima persona come se parlasse un re (e Martin ha accennato a figure come Enrico VIII e Luigi XVI) che ricorda la sua esistenza dall'inizio del successo alla fine. Ma non c'è bisogno di andare troppo lontano nel tempo per pensare ad altri personaggi famosi che possono ritrovarsi nelle parole dei Coldplay ed è uno dei pezzi più belli del disco insieme a Death and his all friends e Yes, dove Chris Martin canta in un modo davvero inusuale, non sembra nemmeno lui. Violet Hill è il singolo apripista che mi ricorda troppo da vicino una certa sigla di un noto telefilm americano. A parte questo il messaggio del testo è devastante. "If you love me won't you let me know". Se davvero mi ami perchè non me lo dici? Chiarezza inanzitutto. Cantato con una dolcezza infinita. Non si fanno mancare nulla: nemmeno uno stralunato e scanzonato stile western in Strawberry swing. Il messaggio che esce fuori dal disco è che non si tratta altro che di un ciclo: vita e morte e di nuovo vita. Il disco si chiude musicalmente come era iniziato. Un disco non originale, non innovativo ma pieno di vibrazioni buonissime, sano rock come davvero si sente di rado. Belle canzoni, bisogna essere capaci di crearle, non è una cosa da tutti. E la consapevolezza, la voglia di non prendersi troppo sul serio...
P.S. Faccio gli auguri di buon compleanno a una delle persone che hanno contribuito di più alla mia formazione musicale. Senza di te non sarei quella che sono, non ascolterei la musica che ascolto. Buon compleanno Mixo. 50 anni portati splendidamente.

Nessun commento: