7 ottobre 2008

Krishel kitchen

Polpette

Ogni tanto la vostra padrona di casa ha le voglie, anche se non è incinta. E' parecchio tempo che in casa mia non si facevano le polpette.  Ed è un piatto che mi viene relativamente facile da fare. Cioè alt. Lo so fare. Mettiamola così.  Comunque per 500 g di carne (che è risultata essere un pò tanta per due persone ma io ci ho goduto per due pasti) una patata di medio grosse dimensioni, formaggio grattuggiato, tre uova intere, pane grattuggiato, un pò di prezzemolo nell'impasto, sale quanto basta. La patata va bollita e poi passata nel passaverdure. Incorpori la carne con le patate bollite, il formaggio quanto basta, le due uova, il prezzemolo tritato mescoli per bene per incorporare il tutto. Il pane grattuggiato serve alla fine quando li devi cuocere. Impani delle palline di carne di medie dimensioni e friggi nell'olio. Ho capito che la dimensione non deve essere troppo grande altrimenti c'è il rischio che si spacchino nella cottura.  E non è una scoperta da poco per una che sta imparando ancora ora a fare da mangiare. Ho pure rotto un mio personale tabù. Ci vuole una spiegazione prima. Io detesto l'odore del grana. Lo sento come un'odore sgradevole, non piacevole, e la cosa che detesto di più è averlo nelle mie mani. Per questo uso un tovagliolo di carta per maneggiarlo ogni volta e evito con cura di usare le mani quando c'è il formaggio di mezzo. Però stavolta l'ho fatto e non mi è neanche dispiaciuto più di tanto. Il risultato? Le polpette sono venute proprio ma proprio bene. Penso che prima o poi me le rifarò. Prossimo passo? Imparare come fare le crocchette di patate. Anche quello è un piatto che manca da parecchio tempo a casa mia.

Nessun commento: