5 novembre 2008

Ascoltaci



Si ringrazia Andrew Hefter per la splendida immagine







Avete visto dal blog che mi sono lanciata in materia di dolci. La prima cosa che ho pensato è che sarebbe carino avere di quelle particolari teglie che hanno il gancio apribile. Perchè un'altro dei miei problemi è come riversare il dolce sul piatto senza rovinare troppo il risultato, una volta che l'ho cotto. Con la teglia a forma di ciambella mi è difficile lo devo sempre tagliare. Fatto sta che non appena ho espresso il desiderio, il supermercato vicino a me si è messo a vendere una serie di formine per dolci con anche esattamente il tipo di teglia che vorrei. Sembra che qualcuno lassù mi abbia ascoltato. Infatti oggi penso che lo comprerò. Vorrei fare qualcosa di diverso dalla solita ricetta che ho visto venirmi bene. Ho capito che la teglia è un requisito fondamentale nella preparazione. L'ho visto con i miei occhi. Capita di tanto in tanto che la realtà del mondo mi sorprende. Di solito non parlo di politica perchè non mi piace. Sono andata a dormire convintissima che alle elezioni americane vincesse McCain. C'erano diversi segnali che me lo facevano pensare: la miriadi di caricature di Sarah Palin, certe immagini che avevo visto su internet. Sono andata a dormire e al risveglio ho scoperto che per la prima volta gli Stati Uniti avranno un presidente nero: Obama appunto. Personalmente l'evento non mi cambierà più di tanto però mi ha sorpreso. Ho messo le mani sul libro Non è un paese per vecchi, si quello da cui hanno tratto l'omonimo film i Cohen. Inizia molto bene, il ritmo è sostenuto e l'autore sa catturare l'attenzione. Vediamo come prosegue.

Nessun commento: