14 aprile 2009

Aspetto qui pazientemente...









“Weeks turn into months
Months turn into years
Reaching the same conclusions
Gathering up the fear
Leaving the same delusion
Gathering up the fear

Le settimane diventano mesi, i mesi anni per arrivare alle stesse conclusioni.
Amplificando la paura.
lasciando le stesse delusioni
Amplificando la paura.”


E' il secondo pezzo che amo di questo disco. La musica è graffiante, abrasiva, il testo non è da meno. L'invocazione di un essere umano alla persona amata, una persona che sta per perdere. Ti prego ritorna. Io sono qui, aspetto pazientemente. C'è tutto il carico di dolore per le incomprensioni, per la freddezza, per la comunicazione mancata. Il tempo passa e amplifica il distacco, la paura. Quel "Gathering up the fear" cantato con una forza e una disperazione alla fine che mi smuovono dal profondo. Brividi intensi che corrono su e giù per la spina dorsale. Non dovrei cantarla troppo, sono ben conscia del pericolo dei ritorni. Eppure quando la sento le mie labbra si muovono a formare le parole del testo. Niente paura Krishel: nessuno tornerà nella tua vita a meno che tu non lo voglia...

Nessun commento: