13 aprile 2009

L'universo finalmente




«La pace verrà da me. Ho lasciato indietro l'amarezza. E' il momento ora di ripulire la mente, non c'è più spazio per i rimpianti devo ricordarmi di dimenticare. Guardami, sto camminando come l'incarnazione dell'amore. Senti la vibrazione che sto portando ora, illuminerò il mondo. La pace verrà da me. Ho lasciato nel passato la rabbia, con tutte le ombre che ha causato, c'è un radar nel mio cuore e avrei dovuto fidarmi di quel radar dall'inizio. Guardami, ora sto vivendo nel modo giusto, con tutte le virtù che possiedo illuminerò il mondo. La pace verrà da me, aspetta e vedrai.. La pace verrà da me, era destino che andasse così, la pace verrà da me, aspetta e vedrai.. La pace verrà da me. E' inevitabile.»


Non vi aspettate da me una recensione canonica perchè al momento attuale non saprei farla. Sound of the universe ha dei brani che hanno tirato fuori delle ferite, dei nervi scoperti, degli eventi della mia vita e sono li ad ascoltare e a commuovermi. Ho deciso che vi faccio dei post singoli dedicati alle canzoni che mi hanno colpito di più, facendovele ascoltare, lasciando a voi il compito di valutare. Poi, se ci riesco, do anche la mia impressione generale.  Come mai ho iniziato proprio da Peace? E' il mio pezzo preferito del disco, capace ogni volta che la ascolto di farmi spiccare il volo. Un pezzo del testo fa parte della mia firma sui forum. E li sopra ho provato a tradurvelo in maniera molto libera. Per farvi capire di cosa sto parlando. Spero davvero tanto che a Milano la facciano. Avrei una voglia matta di urlare al cielo felice: "Peace will come to me."

3 commenti:

uneclissidiluna ha detto...

"Devo ricordarmi di dimenticare"...
Se solo fosse facile...delle volte sembra quasi impossibile.

uneclissidiluna ha detto...

"Devo ricordarmi di dimenticare"...
Se solo fosse facile...delle volte sembra quasi impossibile.

krishel ha detto...

Si, è proprio così.