2 aprile 2009

When shadow meet house...



Ero una nuvola in balia del vento. Amavo giocare e vagare senza meta, senza preoccupazioni alla ricerca di ciò che attirava la mia attenzione. Ero trasportata dal vento e grazie a lui potevo vivere diverse esperienze. La risata gioiosa di un bimbo, l'abbaiare festoso dei cani, l'odore della primavera e dei fiori che sbocciano. Ero una nuvola e potevo spostarmi nel tempo e nello spazio dove mi portava il desiderio, la mia curiosità. Potevo sentire tutte le voci del mondo oppure il rumore assordante del silenzio. Il quotidiano spettacolo che mi si offriva era unico e inimmaginabile. Nessuno malediceva le mie lacrime, o nè io dovevo provare vergogna perchè erano nutrimento essenziale delle creature. Ero una nuvola ma la mia curiosità era troppo forte e sono scesa sulla Terra ma non ho trovato quello che cercavo. Ho trovato il gelo, ho trovato l'odio, ho trovato tanto dolore. Poche tracce dell'incanto che mi sembrava di scorgere dall'alto. Ho nostalgia delle mie sorelle nuvole e della vita per aria. Qui tutto è così pesante. Ero una nuvola ma è stato tanto tempo fa, tanto che quasi ho dimenticato com'era. Ci sono dei momenti in cui la memoria mi riporta a quel periodo. Momenti in cui il mio cuore spicca il volo e si fa nuvola per me. Allora alzo gli occhi al cielo e sorrido. Un saluto silenzioso alle mie antiche sorelle...


Pochi sanno che ho due blog: uno più in luce, questo, l'altro più oscuro in ombra che non pubblicizzo molto.  Ieri sera sono stata molto indecisa dove postare quello scritto li sopra. Perchè... non lo so perchè. Però mi sembra un peccato non farvelo leggere. Una raccomandazione: leggetelo con in sottofondo il pezzo. Sembra che sia di nuovo il tempo dei resoconti, sembra che non faccia altro. Sto leggendo un libro incantevole. Chissà perchè gli altri sembrano conoscermi meglio di quanto mi conosca io. Ieri due anni fa ero a Milano a vedere i Nin. Ieri l'anno scorso prendevo una decisione importante per salvarmi anima e cuore e ho perso delle persone per questa decisione. E adesso si va avanti come al solito.

5 commenti:

Lindadicielo ha detto...

Tutti abbiamo il nostro lato oscuro. C'è che lo nega, chi non lo mostra, chi addirittura non sa di averlo. Tu, almeno, non hai paura a mostrarlo.

Riyueren ha detto...

Molto molto bello, assolutamente da leggere ascoltando il brano: io lo avrei postato in entrambi i luoghi, perchè no?
Ah, cara, tutti facciamo i "resoconti", come dici tu e quando non tornano, specie ad una certa età, quando davvero non puoi più farli quadrare......
Il tempo si è volto al brutto, ma mi sento ancora una soffice nuvola :)
Ti abbraccio.

Riyueren ha detto...

Molto molto bello, assolutamente da leggere ascoltando il brano: io lo avrei postato in entrambi i luoghi, perchè no?
Ah, cara, tutti facciamo i "resoconti", come dici tu e quando non tornano, specie ad una certa età, quando davvero non puoi più farli quadrare......
Il tempo si è volto al brutto, ma mi sento ancora una soffice nuvola :)
Ti abbraccio.

sistercesy ha detto...

lungo la via si perde sempre qualcuno,
le scelte portano a questo,
un abbraccio,
Sister

sistercesy ha detto...

lungo la via si perde sempre qualcuno,
le scelte portano a questo,
un abbraccio,
Sister