22 maggio 2010

Ritorno al passato




Grazie alla segnalazione di un amico ho potuuto recuperare questo gioiellino targato Ghibli, la casa di produziobe del famoso Miyazaki che in questo caso produce un'opera di Takahata.


Omohide poro poro (おもひでぽろぽろ Omoide poroporo, traducibile come Ricordi goccia a goccia o Pioggia di ricordi, mal tradotto alle volte in Ricordi a catinelleLa parola onomatopeica "poro poro" si usa per esempio per esprimere il suono che fa la pioggia quando cade in modo non violento, leggero ma incessante, mentre la pioggia "a catinelle" è decisamente violenta. Comunque, essendo un titolo inedito in Italia, non ha una traduzione ufficiale." è un lungometraggio di animazione giapponeseprodotto dallo Studio Ghibli nel 1991, per la regia di Isao Takahata, ancora inedito in Italia, e conosciuto con il titolo internazionale di Only Yesterday. Il film è considerato l'opera più riuscita del regista ed è basata sull'omonimo manga di Hotaru Okamoto e Yuko Tone. Ha riscosso un grandissimo successo, sia per la maestria che distingue lo Studio Ghibli nella realizzazione dei suoi lavori, sia per l’originalità della tematica proposta, dal momento che la vita sentimentale di una impiegata di 27 anni è un soggetto piuttosto insolito per un film di animazione. Non è sposata né ha fidanzati, con molto rammarico della madre. Decide di prendersi una breve vacanza e seguire l’istinto di tornare nei luoghi della sua infanzia per lavorare, durante le ferie, nell’azienda agricola dei genitori del cognato che produce cartamo. Durante il viaggio e il soggiorno ritroverà vecchi amori, emozioni antiche, semplicemente ricordi che cadranno lentamente, ma inesorabilmente, su di lei, scavandola, colpendola, cambiandola. Sulla sua strada incontra Toshio, un giovane impiegato che ha lasciato l'azienda per occuparsi di agricoltura biologica, Taeko ha la possibilità di vedere una persona in grado di prendere in mano le redini della sua esistenza e mutarne il corso prima di ritrovarsi intrappolato in una vita non sua. Il lungometraggio è tutto giocato tra il presente e i ricordi di Taeko all'ultimo anno di scuola elementare. Viene raffigurata qui la figura femminile classica giapponese ma non solo. Essendo un prodotto Ghibli è anche l'occasione ancora una volta per mostrare la bellezza della natura. Ovviamente ve lo consiglio se siete minimamente appassionati di queste tematiche e di animazione giapponese in genere.

4 commenti:

mammagiovanna ha detto...

...molti sono stati i cambiamenti di questa casa di Krishel...ma luce che pervade quello di oggi è tanto simile a quella che avevo già scorso tanti anni fa ;-)Penso che qualcuno da lassù sia fiero (a) di te!

krishel ha detto...

Non ne sarei tanto sicura di questo. Anzi. Penso che non gradiscono molto quello che vedono...

utente anonimo ha detto...

Ciao Krishell Buona Settimana kiss Cleo

Sesostris ha detto...

I prodotti dello Studio Ghibli mi sono sempre piaciuti e, lavorando nei manga, direi che non posso perdermi questo! :D