12 settembre 2010

Throwing all away...





Mentre riordinavo ho fatto fuori un sacco di vecchia corrispondenza. Ho conservato solo le cartoline e i francobolli più belli. Mi sono passati sotto mano anni e anni di anima che ho regalato a varie persone che non sento più. Chissà dove sono queste persone ora, che fanno, se anche loro come me hanno buttato via le cose che ho scritto loro. Chissà se ricordano che in un certo senso ho fatto parte della loro vita anche solo attraverso un foglio di carta. A volte leggendo le scritte nelle cartoline ho provato tristezza. C'era il segno di amicizie che ormai non esistono più. Penso che la vita sia piena di questi eventi. Regali il cuore, l'affetto a qualcuno e devi mettere in conto che questo possa sparire nel nulla, così come è entrato nella tua vita. Ho anche ritrovato vecchi ritagli di lettere pubblicate nelle riviste musicali e mi sono fatta una sana risata, perchè mi ha ricordato a me stessa quanta energia e quanta follia avessi addosso. Era ancora l'epoca in cui mi firmavo Symo'86. Se qualcuno passasse di qua per caso e riconoscesse questa firma - 1986 anno in cui ho conosciuto Peter Gabriel -, se questo qualcuno fosse uno di quelli con cui ho condiviso un pezzo di passato che si faccia vivo nei commenti anche solo per un saluto. Sicuramente mi farà piacere poter ricambiare.

5 commenti:

Lindadicielo ha detto...

Non sono tra quelli, mi dispiace; ma un saluto dte lo lascio uguale... ;)

Mamiga ha detto...

Potrei sottoscrivere ogni parola... Mi rimane il dubbio se bruciare o no nel caminetto un pacco di lettere che risalgono a una quindicina di anni fa, intense, cariche di vissuto, ma il cui mittente è sparito nel quasi-nulla da una bella manciata di anni. Il dubbio ce l'ho solo perchè la controparte ha bruciato le mie, non per volontà sua, ma da sempre ho la convinzione che lo scritto abbia un valore grandissimo, e buttarlo è come buttare un pezzo di vita.

Mamiga ha detto...

Potrei sottoscrivere ogni parola... Mi rimane il dubbio se bruciare o no nel caminetto un pacco di lettere che risalgono a una quindicina di anni fa, intense, cariche di vissuto, ma il cui mittente è sparito nel quasi-nulla da una bella manciata di anni. Il dubbio ce l'ho solo perchè la controparte ha bruciato le mie, non per volontà sua, ma da sempre ho la convinzione che lo scritto abbia un valore grandissimo, e buttarlo è come buttare un pezzo di vita.

signorinax ha detto...

Ciao mia cara, che bello quando si scrivevano ancora le lettere! Tra qualche hanno dovremmo andare a rovistare nell'archivio della nostra posta elettronnica...che squallore! Non avremo nemmeno il piacere di buttare via le lettere di chi per un motivo o per l'altro non merita di stare tra i nostri ricordi. Troppo facile cestinare. Un abbraccio cara omonima!

signorinax ha detto...

Ciao mia cara, che bello quando si scrivevano ancora le lettere! Tra qualche hanno dovremmo andare a rovistare nell'archivio della nostra posta elettronnica...che squallore! Non avremo nemmeno il piacere di buttare via le lettere di chi per un motivo o per l'altro non merita di stare tra i nostri ricordi. Troppo facile cestinare. Un abbraccio cara omonima!