16 ottobre 2011

Dreaming...




Come vi avevo detto ho fatto una riscoperta musicale. Grazie a un video creato per una cosa relativa al mio telefilm preferito, ho riscoperto la musica di Max Richter. Era già parecchio tempo che tenevo d'occhio questo artista ma mi ero dimenticata della sua esistenza fino ad ora. Probabilmente prima non era il momento giusto per ascoltare la sua musica e ora lo è. Prima un po' di biografia e poi cerco di farvi capire di cosa si tratta.
Max Richter è un compositore inglese (di nascita tedesco) che ha composto principalmente musica classica con il suo gruppo (i Piano Circus) o per alcune commissioni di pezzi grossi quali Brian Eno o Philip Glass. Ha in seguito lavorato da solista.
Si è dedicato alle colonne sonore di film tv inglesi e tedeschi e filmetti americani, finché non si è fatto notare nel cinema quando alcuni suoi brani sono state usati per il film Vero come la finzione, e quando ha composto la colonna sonora del documentario animato israeliano Valzer con Bashir, con cui ha vinto l'European Film Award per la miglior colonna sonora.

DISCOGRAFIA DA SOLISTA
Memoryhouse (2002)
The Blue Notebooks (2004), con letture di Tilda Swinton
Songs from Before (2006)
24 Postcards in Full Colour (2008), collezione di pezzi musicali fatti per essere suonerie di cellulare

COLONNE SONORE
Soundproof (2006) Director: Edmund Coulthard
Henry May Long (2007) Director: Randy Sharp
Hope (2007) Director: Stanislav Mucha
Waltz with Bashir (2008) Director: Ari Folman. Won 'Best Composer' at the 21st annual European Film Awards.
Darwin – Notes From A Genius (2008) Producer: Jeremy Bristow
Frankie Howerd: Rather You Than Me Director: John Alexander
Die Wilde Farm (2009) Director: Dominique Garing & Frédéric Goupil
Lila, Lila (2009) Director: Alain Gsponer
Penelopa (2009) Director: Brian Ferris
How to Die in Oregon (2010) Director: Peter D. Richardson
Sarah’s Key (2010) Director: Gilles Paquet-Brenner
My Trip to Al-Qaeda (2010) Director: Alex Gibney
Die Fremde (2010) Director: Feo Aladağ
The Womb (2010) Director: Benedek Fliegauf
Impardonnables (2011) Director: André Téchiné
Perfect Sense (2011) Director: David MacKenzie

Io l'ho conosciuto nel 2004 con Blue Notebook. E' uno di quegli artisti capaci di ritrarre con piccole pennellate dei veri e propri acquarelli emotivi sonori. Ti entra nelle pieghe dell'anima, sussura al tuo orecchio parole in un linguaggio che credevi perduto da tempo. Ritrae con precisione e perfezione quello che si agita nell'animo umano, senza essere troppo indulgente oppure troppo forte. Se avete bisogno di ritrovare la bellezza, beh lui è l'artista che fa per voi.

Nessun commento: