29 gennaio 2012

30 giorni di musica: Day 4



Ci sono brani capaci di scuoterti nel profondo. Brani capaci di descrivere la bellezza e la fragilità umana con una forza devastante. Ara batur dei Sigur Ros è questo ed è ancora altro. Avevo a mia disposizione una miriade di brani che mi commuovono per molteplici motivi ma ho scelto questo. Va al cuore di ognuno di noi, è la perfezione vista dall'essere umano. E non è pefetto, per definizione. E' anche il brano che descrive più efficacemente come mi sento dentro quanto sono stanca. E non è una stanchezza del fisico, è più una stanchezza dell'anima, del cuore.

Nessun commento: