16 febbraio 2012

30 giorni di musica: Day 22



Ero una nuvola in balia del vento. Amavo giocare e vagare senza meta, senza preoccupazioni alla ricerca di ciò che attirava la mia attenzione. Ero trasportata dal vento e grazie a lui potevo vivere diverse esperienze. La risata gioiosa di un bimbo, l'abbaiare festoso dei cani, l'odore della primavera e dei fiori che sbocciano.  Ero una nuvola e potevo spostarmi nel tempo e nello spazio dove mi portava il desiderio, la mia curiosità. Potevo sentire tutte le voci del mondo oppure  il rumore assordante del silenzio. Il quotidiano spettacolo che mi si offriva era unico e inimmaginabile. Nessuno malediceva le mie lacrime, o nè io dovevo provare vergogna perchè erano nutrimento essenziale delle creature. Ero una nuvola ma la mia curiosità era troppo forte e sono sccesa sulla Terra ma non ho trovato quello che cercavo. Ho trovato il gelo, ho trovato l'odio, ho trovato tanto dolore. Poche tracce dell'incanto che mi sembrava di scorgere dall'alto. Ho nostalgia delle mie sorelle nuvole e della vita per aria. Qui tutto è così pesante. Ero una nuvola ma è stato tanto tempo fa, tanto che quasi ho dimenticato com'era. Ci sono dei momenti in cui la memoria mi riporta a quel periodo. Momenti in cui il mio cuore spicca il volo e si fa nuvola per me. Allora alzo gli occhi al cielo e sorrido. Un saluto silenzioso alle mie antiche sorelle...

Quando sono triste l'unica cosa di cui ho bisogno è la bellezza. Bellezza sotto forma di qualsiasi cosa. E' l'unico rimedio per me.

1 commento:

Riyueren ha detto...

Questa musica meravigliosa l'ho conosciuta grazie a te. Ricordi? poi l'avevo messa nel player su Innerland. Ora, insieme alle tue parole...è perfetta.Concordo, soprattutto con il finale...ho bisogno anch'io di Bellezza.