18 ottobre 2015

The life of David Gale.


Cast: Kevin Spacey, Kate Winslet, Laura Linney
Regia: Alan Parker
Produttori: Alan Parker, Nicholas Cage

Quando Alan Parker si ricorda di essere il grande regista che è, cercando di fare film che hanno il suo preciso tocco, ecco che escono pellicole come queste. E' un film solido, come nella tradizione cinematografica americana dei film di denuncia sociale.
Kevin Spacey interpreta David Gale, professore di Filosofia al Dipartimento dell'università del Texas, condannato a morte per lo stupro e l'omicidio di Constance Harraway, sua amica, collega e compagna nell'attivismo contro la pena di morte.  A tre giorni dall'esecuzione, l’avvocato della difesa ha negoziato con una delle maggiori testate giornalistiche un'intervista esclusiva col condannato al costo di mezzo milione di dollari; come inviata viene specificatamente richiesta Bitsey Bloom, interpretata dalla bravissima e intensa Kate Winslet, una giovane e ambiziosa giornalista del giornale, conosciuta per la propria affidabilità nel mantenere la massima riservatezza e la protezione delle proprie fonti, sfidando anche la legge e sperimentando la reclusione;
A Bitsey David racconta la sua vita, precipitata dopo un'accusa infondata per stupro di una studentessa.
Il film non parla solo di pena di morte, ma anche di fanatismo, mostrando una discesa ad inferos agghiacciante. E' un'opera dove la verità sarà molto diversa da quello che ci si aspetta. Devo ammettere che mi ha lasciato addosso un gusto amaro in bocca. E' un film controverso dove viene mostrato il lato oscuro di ognuno. E' comunque un film molto bello, girato e recitato benissimo da due attori davvero eccezionali. La Winslet non solo riesce a reggere il confronto con Spacey ma, molte volte, recita in maniera talmente tanto sopraffina che non puoi fare a meno di immedesimarti con il personaggio di Bitsey.
Consigliato.

2 commenti:

Silvia Azzaroli ha detto...

Tesora mi hai convinto a vederlo.
Purtroppo conosco molti dettagli di questo film, compreso l'inganno di David e quini non avevo voglia di guardarlo.
Ora ho cambiato idea.
Grazie <3

Krishel Mir ha detto...

Ma grazie a te! Non pensavo di riuscire a tanto con la mia recensione.